• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • Italian - Italy
  • English (United Kingdom)
Home Tourist routes Teatro della Rosa

Teatro della Rosa

E-mail Print PDF
There are no translations available.

 

Teatro della Rosa


In seguito al passaggio della città di Pontremoli, dal dominio spagnolo al Granducato di Toscana, questa ebbe un nuovo impulso economico e vide affermarsi un nuovo ceto borghese costituito da ricchi commercianti e imprenditori. In questo contesto, fin dal 1690, era maturata la volontà da parte dei ceti borghesi di realizzare un teatro nuovo che tuttavia vide la luce solo nel 1739 quando a questo fine venne istituita l'Accademia detta della Rosa e contrassegnata dal motto "pungit et delectat". Le pratiche preliminari e i lavori si protrassero a lungo nel tempo fino al 1767, anno in cui la struttura fu quasi ultimata e venne incaricato il pittore Antonio Contestabili di eseguire le decorazioni interne e il sipario. Il sipario, che probabilmente costituisce l'opera maggiore dell'artista pontremolese, raffigura un'idilliaca e aggraziata danza di ninfe e fauni inserita all'interno di un ampio paesaggio ispirato a scorci lunigiani e che richiama il Locus amoenus, è sopravvissuto alle gravi lesioni causate durante la seconda guerra mondiale ed è ancora conservato presso il teatro.

La prima stagione teatrale dell'Accademia della Rosa venne messa in scena per il carnevale del 1773.

Originariamente il teatro, con pianta a ferro di cavallo, era costituito da 33 palchi, disposti su due ordini, e un loggione. Verso il 1840, con la trasformazione del loggione in terzo ordine, il numero dei palchi fu portato a 48 e le decorazioni furono restaurate dal pittore parmense Filippo Bocchi. Da allora il teatro ha continuato a ospitare ininterrottamente ogni genere di rappresentazione (commedie, melodrammi e manifestazioni civili, tra le quali vanno ricordate le commemorazioni solenni rese al poeta Giovanni Pascoli nel 1912 e al generale Ezio Reisoli nel 1913, fino all'ultimo conflitto mondiale.

In seguito agli ingenti danni riportati durante il corso del secondo conflitto mondiale il teatro fu ristrutturato nel 1948 e trasformato anche in cinematografo. Chiuso alla fine degli anni '70 per le inadeguate condizione strutturali, il teatro è stato reso nuovamente fruibile solo nel 1998 grazie a un restauro e alla messa in sicurezza.

Il Teatro al momento non è visitabile perchè chiuso per lavori di restauro.

 

Meteo

1

Events

<<  October 2020  >>
 M  T  W  T  F  S  S 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Search

Users online

We have 72 guests online
Content View Hits : 219575